CONTRIBUTI IMPRESA 4.0 BANDO INNOVAZIONE RICERCA FORMAZIONE NELLA REGIONE MARCHE

Contributi impresa 4.0 bando innovazione ricerca formazione industria 4.0 della Regione Marche per imprese MPMI (micro, piccole, medie) in forma singola

ContattaciRichiedi un preventivo

La Regione Marche ha previsto interventi a favore delle PMI per l’utilizzo delle nuove tecnologie in ambito impresa 4.0

Contributi impresa 4.0 bando innovazione ricerca formazione industria 4.0

Contributi impresa 4.0 della Regione Marche, nell’ambito del quadro normativo di cui alla L.R. 17 luglio 2018, n. 25 “impresa 4.0: innovazione, ricerca e formazione” ha previsto interventi a favore delle PMI per l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Il nuovo bando concede contributi in conto capitale alle imprese del territorio che sviluppano piani aziendali di riapertura e che prevedano l’adozione di nuovi modelli innovativi di organizzazione del lavoro, attraverso investimenti nella digitalizzazione e nelle nuove tecnologie di Internet of Thing ed Industry 4.0.

 

Contributi impresa 4.0 bando della Regione Marche, beneficiari e risorse

 

Soggetti beneficiari
Tutte le imprese MPMI (micro, piccole, medie) in forma singola, indipendentemente dalla forma giuridica rivestita.

Risorse a disposizione
Importo complessivo di € 2.459.196,50.


Obiettivi  e spese ammissibili:
I progetti aziendali dovranno essere incentrati su una delle seguenti linee di intervento:

  • miglioramento dell’efficienza aziendale mediante l’acquisizione di nuove tecnologie digitali e tecnologie 4.0;
  • adozione di modelli di smart working nelle differenti funzioni aziendali e acquisizione della relativa strumentazione.

 

In particolare le spese possono riguardare:

  • acquisto di macchinari/strumentazioni/attrezzature nuovi di fabbrica, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese, comprese le relative spese di installazione e montaggio
  • acquisto di hardware (computer portatile, tablet, smartphone, videocamere, ecc.) e dispositivi accessori funzionali all’attuazione del progetto;
  • servizi di consulenza a sostegno dell’innovazione in materia di tecnologie digitali, tecnologie 4.0, Internet of Thing; all’analisi organizzativa e dei processi interni aziendali; all’adozione di modalità di lavoro agile (smart working); Ci potete contattare per tutti i servizi digitali qui
  • acquisto di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali di riunione, videoconferenza, condivisione di documenti) e programmi informatici
    commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • costi per la formazione (anche a distanza) del management aziendale e del personale dipendente (con contratti di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato, in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale) funzionale alla realizzazione del piano aziendale.

Noi di Web Strategia possiamo affiancarti nei servizi di consulenza specialistici e di formazione del personale nel settore dell’Inbound Marketing, web marketing, e tutto ciò che riguarda una strategia utile a trovare nuovi clienti attraverso le nuove tecnologie digitali e social del web.

Valore minimo investimento ammissibile:
LINEA A (Miglioramento efficienza aziendale) € 20.000,00
LINEA B (Adozione modelli Smart Working) € 5.000,00

Contributo massimo concedibile:
LINEA A (Miglioramento efficienza aziendale) € 40.000,00
LINEA B (Adozione modelli Smart Working) € 10.000,00

Spese a partire dal 23/02/2020, con spesa minima 200€ e una copertura del 60% dei costi.

Tempo di presentazione della domanda:
La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dal 22 luglio 2020 ore 10:00 e fino ad esaurimento delle risorse, e al massimo entro, e non oltre il 30 ottobre 2020 ore 13:00

 

SOSTEGNO ALLE PMI PER FAVORIRE PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE A SEGUITO EMERGENZA COVID-19. INVESTIMENTI IN NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI, TECNOLOGIE 4.0 E MODELLI DI SMART WORKING NELLE DIFFERENTI FUNZIONI AZIENDALI

Contributi impresa 4.0 bando innovazione ricerca formazione industria 4.0: gli obiettivi sono quelli di sostenere progetti che intendano fornire nuovi processi e nuovi modelli organizzativi come risposta alla situazione emergenziale causata dall’epidemia di Coronavirus (COVID 19), attraverso investimenti nella digitalizzazione e nelle nuove tecnologie 4.0, nonché investimenti in modelli di smart working nelle differenti funzioni aziendali.

L’obiettivo principale del bando contributi impresa 4.0 è quello di dare alle imprese gli strumenti e le condizioni per riorganizzarsi e riaprire in sicurezza ed acquisire competenze e conoscenze, per far fronte all’emergenza sanitaria e per gestire la complessità della ripresa.

La procedura che verrà utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “a sportello a rendicontazione”, con riferimento ai criteri di valutazione dei progetti indicati al punto 5.2 del bando.

I servizi digitali e web che offriamo

N

LEAD GENERATION, SEO E INDICIZZAZIONE

N

WEB MARKETING

N

OTTIMIZZAZIONE SITI ECOMMERCE

N

WEB App applicazioni mobile

N

PREVENTIVO PER CREARE UN ECOMMERCE

N

SITI ecommerce per PICCOLE E MEDIE IMPRESE

N

PORTALI ECOMMERCE RESPONSIVE E DINAMICI

N

SEM, ADS E PROMOZIONE ONLINE

N

MAGENTO, WORDPRESS E PRESTASHOP

Chiedi un’offerta

LE ALTRE INFORMAZIONI SUL BANDO

Requisiti di ammissibilità al bando Contributi impresa 4.0 bando innovazione ricerca formazione industria 4.0

Le imprese alla data di presentazione della domanda, devono:

  1. essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) territorialmente competente;
  2. essere attive ed avere l’attività economica principale o secondaria come risultante dal certificato CCIAA alla data di presentazione della domanda, rientrante nelle attività identificate dai codici ATECO 2007 indicati nell’Appendice A.1 del bando di accesso[1];
  3. possedere i requisiti dimensionali di PMI;
  4. avere l’unità produttiva sede dell’investimento ubicata nel territorio della regione Marche;
  5. essere in regola rispetto alle disposizioni in materia di contributi previdenziali ed assistenziali secondo la vigente normativa;
  6. rispettare le condizioni nei confronti dei lavoratori dipendenti non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative nelle categorie di appartenenza, nonché ogni altra disposizione di legge in materia assistenziale e previdenziale;
  7. essere in regola con la normativa antimafia;
  8. essere in regola con le norme obbligatorie in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro: D. Lgs. n. 81/08 (testo unico sicurezza sul lavoro) e s.m.i.;
  9. essere in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di tutela e salvaguardia dell’ambiente: D.Lgs. N. 152/06 e s.m.i. (Testo Unico sull’ambiente);
  10. essere in regola con la normativa in materia di aiuti di Stato;
  11. non essere in situazione di difficoltà come definita dall’articolo 2, punto 18, del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, alla data del 31 dicembre 2019;

 

  1. non essere destinatarie di provvedimenti giudiziari che applicano le sanzioni interdittive di cui al decreto legislativo 8 giugno 2001, n.231, e s.m.i. o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all’articolo 14 del Dlgs 9 aprile 2008 n. 81;

 

  1. non avere soggetti muniti di poteri di amministrazione o direttori tecnici destinatari di sentenze di condanna passate in giudicato o di decreti penali di condanna divenuti irrevocabili o di sentenze di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del codice di procedura penale, per i reati indicati all’articolo 80 comma 1 del d.lgs 50/2016 e s.m.i.;

 

  1. avere i soggetti indicati nell’articolo 85 del D.lgs. 6 settembre 2011 n. 159, per i quali non sussistano cause di decadenza, di sospensione, o divieto previste dall’articolo 67, o tentativi di infiltrazione mafiosa ai sensi dell’articolo 84 comma 4 del medesimo decreto.

 

I suddetti requisiti devono essere posseduti anche al momento della concessione del contributo, pena l’inammissibilità della domanda. Non saranno contemplate azioni poste in essere dopo la data di presentazione della domanda per adeguare i requisiti mancanti.

 

Nel caso in cui l’impresa richiedente sia censita con una pluralità di codici attività, si dovrà inserire nella domanda quello per la cui attività vengono effettuati gli investimenti e richiesti i contributi.

Programmi di investimento ammissibili

Saranno ammissibili alle agevolazioni di cui al presente bando i programmi di investimento realizzati da imprese singole che presentino alla Regione un progetto incentrato su uno dei seguenti interventi:

Linea di intervento A: MIGLIORAMENTO DELL’EFFICIENZA AZIENDALE MEDIANTE L’ACQUISIZIONE DI NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI  E TECNOLOGIE 4.0, ricomprese nell’elenco sotto riportato:

    • Automazione industriale
    • Smart and Digital Factories, inclusi sistemi basati su big data e data analytics
    • Robotica avanzata e collaborativa
    • Simulazione e sistemi cyber-fisici
    • Interfacce remote uomo-macchina
    • Soluzioni per l’ottimizzazione della supply chain e sistemi di tracciabilità (RFID, RTLS, ecc.)
    • Manifattura additiva e stampa 3D
    • Cybersicurezza e business continuity
    • Sistemi decentralizzati per la gestione dei dati
    • Sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR)

Linea di intervento B: ADOZIONE DI MODELLI DI SMART WORKING NELLE DIFFERENTI FUNZIONI AZIENDALI E ACQUISIZIONE DELLA RELATIVA STRUMENTAZIONE, come di seguito indicato:

    • Soluzioni avanzate per la gestione del lavoro a distanza e relative soluzioni per la sicurezza informatica
    • Servizi di archiviazione distribuita e sicura di dati
    • Piattaforme per la telepresenza
    • Sistemi digitali a supporto della forza vendita, inclusi sistemi di configurazione prodotto per piattaforme B2C e B2B. Contattateci per questi servizi digitali qui

Qui il link al bando per la Contributi industria 4.0

 

 

 

Iscriviti per essere aggiornato sulle novità

Blog

Contributi per digitalizzazione artigiani ecommerce siti web

Contributi per digitalizzazione artigiani ecommerce siti web

Contributi digitalizzazione artigiani a fondo perduto del 60% per le imprese artigiane che digitalizzano le loro attività tramite la realizzazione di siti web e-commerce per la vendita online, Web marketing, implementazione di CRM , digitalizzazione dei processi, siti...

Bando contributi e-commerce nelle Marche B2B Digital Markets

Bando contributi e-commerce nelle Marche B2B Digital Markets

Bando contributi a fondo perduto della camera di commercio delle Marche B2B digital markets per portali ecommerce B2B, piattaforme di vendita online, internazionalizzazione digitale, virtualizzazione, showroom digitali e sistemi di vendita su webBando contributi a...

Nuovo modulo autodichiarazione per spostamenti coronavirus

Nuovo modulo autodichiarazione per spostamenti coronavirus

È​ disponibile qui sotto il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti per la fase 2, modificato sulla base delle ultime misure adottate per il contenimento della diffusione del virus Covid-19.Ecco il nuovo modulo autodichiarazione covid19 editabile...

Vuoi maggiori informazioni ? Contattaci

Siamo a tua disposizione per chiarire qualsiasi dubbio o chiarimento di cui potresti aver bisogno. Non perdere questa opportunità

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti rimani aggiornato sulle ultime novità e accetti le norme Gdpr

Ti sei iscritto con successo !